Scarica l’app MyMagazine!

Il rapporto del Joint Research Centre evidenzia le opportunità e le sfide per l'Europa Le tecnologie emergenti e le innovazioni dirompenti stanno ridisegnando il panorama tecnologico globale e aprendo nuove frontiere per affrontare le grandi sfide del nostro tempo, dalla salute alla sostenibilità. È quanto emerge dal recente rapporto "Eyes on the future" pubblicato dal Joint Research Centre (JRC) della Commissione Europea, che ha passato in rassegna centinaia di pubblicazioni per identificare i segnali più promettenti su cui puntare per il futuro. Il rapporto, realizzato nell'ambito del progetto FUTURINNOV per supportare l'intelligence strategica dello European Innovation Council (EIC), ha analizzato tecnologie e innovazioni in 11 categorie chiave, tra cui salute, mobilità, spazio, agricoltura e alimentazione, manifattura avanzata, ambiente ed energia. Ne emerge un quadro stimolante ma anche complesso, in cui le tecnologie si intrecciano e si ibridano, richiedendo un [continua a leggere]

21 Giugno 2024

di Redazione

Il dottor Chen si svegliò al suono delicato del suo assistente IA personale. "Buongiorno dottore, sono le 7:00. Ha tre pazienti urgenti da vedere questa mattina." Chen si alzò, indossando il suo camice smart che monitorava costantemente i suoi segni vitali. Mentre faceva colazione, l'IA gli riassumeva i casi del giorno. "Primo paziente: Maria, 52 anni. I suoi nanobot interni hanno rilevato un principio di tumore al pancreas. Secondo: Ahmed, 8 anni, problemi comportamentali legati a un'interfaccia neurale malfunzionante. Terzo: Yuki, 103 anni, richiesta di valutazione per estensione della vita." Chen annuì, assorbendo le informazioni. Nel 2084, gran parte della diagnosi e del trattamento di routine era gestita da IA avanzate. Il ruolo del medico era cambiato drasticamente, focalizzandosi su casi complessi, decisioni etiche e l'elemento umano della cura.Arrivato in clinica, Chen indossò i suoi occhiali AR per esaminare [continua a leggere]

Raffaele Gaito, noto content creator tech, ha recentemente condiviso un'esperienza innovativa nel campo della sanità digitale durante la London Tech Week. Nel suo video Gaito racconta lo sviluppo di un dispositivo medico all'avanguardia che promette di cambiare il modo in cui effettuiamo i check-up di routine. Il dispositivo, descritto da Gaito come una sorta di "gabbiotto high-tech", ricorda una cabina telefonica moderna o uno spazio per chiamate in co-working. Questa unità compatta integra una serie di sensori avanzati e utilizza l'intelligenza artificiale per offrire un check-up completo in pochi minuti. Nel video, Gaito mostra come funziona l'intero processo: Inserimento dati personali: età, altezza e sesso Misurazione del peso Rilevazione del battito cardiaco e saturazione dell'ossigeno Elettrocardiogramma (ECG) Analisi della composizione corporea Valutazione del rischio cardiovascolare e diabetico Misurazione della pressione sanguigna Controllo della temperatura corporea Al termine del processo, [continua a leggere]

La trasmissione "Far West" andata in onda domenica 13 giugno su Rai 3, condotta dal giornalista Salvo Sottile, ha messo in luce un problema estremamente grave e urgente per la sanità italiana: le infezioni ospedaliere che colpiscono i pazienti durante il ricovero. Attraverso testimonianze toccanti di pazienti che hanno subito gravi complicazioni dopo aver contratto infezioni da batteri antibiotico-resistenti in ospedale, il programma ha evidenziato l'enorme impatto sulla salute e sulla qualità di vita delle persone. Casi come quelli di Rosario, entrato per un semplice intervento alla colonna vertebrale e uscito con una grave infezione da stafilococco aureo, o di Walter, agricoltore che non può più lavorare adeguatamente a causa di un'infezione contratta in sala operatoria. I dati sono allarmanti: in Italia l'8% dei ricoveri ospedalieri per cause non infettive sviluppa complicanze infettive, per un terzo dovute a batteri [continua a leggere]

19 Giugno 2024

di Redazione

Nel 2084, l'Europa è un mosaico di città-statuali interconnesse, ciascuna custodita da un cybermedico. L'intelligenza artificiale ha superato i confini dell'umanità, creando una nuova forma di esistenza. Questi medici del futuro non sono più limitati alle cliniche o agli ospedali ma operano da centri di controllo dove le macchine e le AI integrano e superano le funzioni umane, gestendo la salute su una scala mai immaginata prima. Il Dr. Elara, un prototipo avanzato di cybermedico, inizia le sue giornate monitorando gli impianti biotecnologici dei cittadini della sua zona. Questi dispositivi, diffusi come orologi o lenti a contatto, rilevano continuamente segnali vitali e anomalie, inviando dati in tempo reale a una rete centrale. Elara analizza questi flussi di dati, usando algoritmi per prevedere e prevenire malattie prima che diventino evidenti. Ogni azione di Elara è guidata da una rete di AI [continua a leggere]

La capacità trasformativa dell'IA in medicina è solo all'inizio! Un team di scienziati dell'Università della California ha sviluppato un innovativo impianto cerebrale bilingue che utilizza l'intelligenza artificiale per aiutare un paziente colpito da un ictus a comunicare in spagnolo e inglese per la prima volta dopo l'evento. Questo straordinario risultato rappresenta un significativo passo avanti nel campo delle neuroprotesi e offre una nuova speranza ai pazienti colpiti da gravi patologie neurologiche. Pancho, un uomo di origini ispaniche che aveva imparato l'inglese da adulto, è stato colpito da un grave ictus all'età di 20 anni, agli inizi degli anni 2000. L'evento lo ha lasciato severamente paralizzato e incapace di articolare parole chiare, potendo solo emettere lamenti e grugniti. Nel febbraio 2019, sotto la guida del dottor Edward Chang, neurochirurgo e co-direttore del Centro per l'Ingegneria Neurale e Protesi, Pancho ha [continua a leggere]

14 Giugno 2024

di Andrea Vannucci

Medico di Sanità Pubblica, professore a contratto di programmazione, organizzazione e gestione delle aziende sanitarie DISM UNISI

Noi professionisti della sanità siamo così concentrati sulla singola persona che abbiamo davanti nel desiderio di capire cosa ha che non va e in quale modo possiamo intervenire, che trascuriamo quale grande problema sia quell’altra persona, quella che non vediamo perché non sarà in grado di arrivare fino a noi e non riceverà cure adeguate. I fattori che influenzano l’accesso alle cure sono tanti: difficoltà nell’accedere, difficoltà nell’essere accettati per indisponibilità di strutture e processi di cura, valutazioni più o meno congrue di appropriatezza e sostenibilità Se è vero che larga parte della domanda di cure viene dalle persone che presentano stati di comorbidità, allora è bene ricordare anche che il livello di carico di comorbidità è maggiore nella sottopopolazione caratterizzata da bassi titoli di studio e difficoltà economiche. Quindi che chi avrebbe più bisogno ha anche maggiori difficoltà di [continua a leggere]

«Non accontentatevi mai e non abbiate paura delle sconfitte. Da lì arrivano le svolte migliori». «L’innovazione è ciò che distingue i leader dai seguaci» Nel suo celebre discorso alla Stanford University nel 2005.  Steve Jobs ha sottolineato l'importanza di seguire il proprio cuore e intuito, anche quando ciò significa essere anticonformisti e sfidare lo status quo. Questo spirito "pirata", caratterizzato da innovazione, coraggio e pensiero non convenzionale, può essere una potente fonte d'ispirazione per coloro che guidano il cambiamento, come gli Ambassador nella sanità italiana. In un settore in crisi, che necessita di una trasformazione profonda, adottare un approccio "pirata" può favorire un ripensamento coraggioso del sistema, superando inefficienze e resistenze al cambiamento. L'anticonformismo emerge come una forza positiva, promuovendo l'innovazione e ispirando nuove soluzioni. Nella sanità, questo spirito "pirata" può accelerare la digitalizzazione e l'adozione di tecnologie [continua a leggere]

Introduzione L'intelligenza artificiale generativa (AI generativa) sta rapidamente guadagnando slancio, con piattaforme sviluppate in tutto il mondo che si sfidano per dominare questo campo in rapida evoluzione. Le principali aziende tecnologiche, come OpenAI, Google, Microsoft, Anthropic, Perplexity, Baidu, Yandex, Mistral AI e Preferred Networks, stanno investendo pesantemente in ricerca e sviluppo per creare modelli di AI generativa sempre più avanzati. Queste piattaforme differiscono in termini di capacità di elaborazione, architettura del modello, accessibilità e regolamentazione, offrendo approcci diversi a questa tecnologia trasformativa. Potenzialità dell'AI Generativa L'AI generativa offre un enorme potenziale per migliorare l'efficienza e la produttività in vari settori. In ambito sanitario, ad esempio, può accelerare la scoperta di nuovi farmaci, ottimizzare le diagnosi e personalizzare i piani di trattamento. Nel settore manifatturiero, l'AI generativa può ottimizzare la progettazione del prodotto, l'ottimizzazione dei processi e il controllo qualità. [continua a leggere]

Introduzione Mentre l'intelligenza artificiale generativa (AI generativa) ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, gli approcci statistici su cui si basa presentano ancora diversi limiti. Questi modelli, pur essendo potenti nel generare contenuti realistici, spesso mancano di trasparenza, interpretabilità e capacità di ragionamento. È qui che entrano in gioco i modelli di AI basati su conoscenza, offrendo un approccio promettente per superare queste limitazioni. Combinando regole predefinite, logica formale e rappresentazioni strutturate della conoscenza, questi modelli hanno il potenziale per portare l'AI generativa a nuovi livelli di trasparenza, affidabilità e capacità di problem-solving. Caratteristiche dei Modelli Basati su Conoscenza A differenza degli approcci statistici, che si basano su pattern e correlazioni estratte da grandi quantità di dati, i modelli di AI basati su conoscenza utilizzano regole predefinite e logica formale per rappresentare la conoscenza. Questa conoscenza è tipicamente [continua a leggere]

  • NO rubriche

    NO rubriche

    22 Giugno 2024

    di Redazione

    Il rapporto del Joint Research Centre evidenzia le opportunità e le sfide per l'Europa Le tecnologie emergenti e le innovazioni dirompenti stanno ridisegnando il panorama tecnologico globale e aprendo nuove frontiere per affrontare le grandi sfide del nostro tempo, dalla salute alla sostenibilità. È quanto emerge dal recente rapporto "Eyes on the future" pubblicato [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    NO rubriche

    21 Giugno 2024

    di Redazione

    Il dottor Chen si svegliò al suono delicato del suo assistente IA personale. "Buongiorno dottore, sono le 7:00. Ha tre pazienti urgenti da vedere questa mattina." Chen si alzò, indossando il suo camice smart che monitorava costantemente i suoi segni vitali. Mentre faceva colazione, l'IA gli riassumeva i casi del giorno. "Primo paziente: Maria, [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    21 Giugno 2024

    di Redazione

    Raffaele Gaito, noto content creator tech, ha recentemente condiviso un'esperienza innovativa nel campo della sanità digitale durante la London Tech Week. Nel suo video Gaito racconta lo sviluppo di un dispositivo medico all'avanguardia che promette di cambiare il modo in cui effettuiamo i check-up di routine. Il dispositivo, descritto da Gaito come una sorta [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    NO rubriche

    19 Giugno 2024

    di Redazione

    La trasmissione "Far West" andata in onda domenica 13 giugno su Rai 3, condotta dal giornalista Salvo Sottile, ha messo in luce un problema estremamente grave e urgente per la sanità italiana: le infezioni ospedaliere che colpiscono i pazienti durante il ricovero. Attraverso testimonianze toccanti di pazienti che hanno subito gravi complicazioni dopo aver [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    NO rubriche

    19 Giugno 2024

    di Redazione

    Nel 2084, l'Europa è un mosaico di città-statuali interconnesse, ciascuna custodita da un cybermedico. L'intelligenza artificiale ha superato i confini dell'umanità, creando una nuova forma di esistenza. Questi medici del futuro non sono più limitati alle cliniche o agli ospedali ma operano da centri di controllo dove le macchine e le AI integrano e superano [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    NO rubriche

    17 Giugno 2024

    di Redazione

    La capacità trasformativa dell'IA in medicina è solo all'inizio! Un team di scienziati dell'Università della California ha sviluppato un innovativo impianto cerebrale bilingue che utilizza l'intelligenza artificiale per aiutare un paziente colpito da un ictus a comunicare in spagnolo e inglese per la prima volta dopo l'evento. Questo straordinario risultato rappresenta un significativo passo [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    NO rubriche

    14 Giugno 2024

    di Andrea Vannucci

    Medico di Sanità Pubblica, professore a contratto di programmazione, organizzazione e gestione delle aziende sanitarie DISM UNISI

    Noi professionisti della sanità siamo così concentrati sulla singola persona che abbiamo davanti nel desiderio di capire cosa ha che non va e in quale modo possiamo intervenire, che trascuriamo quale grande problema sia quell’altra persona, quella che non vediamo perché non sarà in grado di arrivare fino a noi e non riceverà cure adeguate. [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    NO rubriche

    14 Giugno 2024

    di Redazione

    «Non accontentatevi mai e non abbiate paura delle sconfitte. Da lì arrivano le svolte migliori». «L’innovazione è ciò che distingue i leader dai seguaci» Nel suo celebre discorso alla Stanford University nel 2005.  Steve Jobs ha sottolineato l'importanza di seguire il proprio cuore e intuito, anche quando ciò significa essere anticonformisti e sfidare [continua a leggere]

    NO rubriche

  • NO rubriche

    NO rubriche

    13 Giugno 2024

    di Redazione

    Introduzione L'intelligenza artificiale generativa (AI generativa) sta rapidamente guadagnando slancio, con piattaforme sviluppate in tutto il mondo che si sfidano per dominare questo campo in rapida evoluzione. Le principali aziende tecnologiche, come OpenAI, Google, Microsoft, Anthropic, Perplexity, Baidu, Yandex, Mistral AI e Preferred Networks, stanno investendo pesantemente in ricerca e sviluppo per creare modelli [continua a leggere]

    NO rubriche

Scarica l’app MyMagazine!

Informazioni facoltative per interagire e rimanere in contatto

Inserisci la tua mail per rimanere aggiornato

Editoriali